Uncategorized

Confessioni di una Milf 3- BUKKAKE

Confessioni di una Milf 3- BUKKAKE
era passato più o meno un mese da quando i miei due adorati ragazzini mi avevano preso in mezzo ai loro due cazzi in tiro e da allora almeno una volta a settimana venivano a casa a darmi una ripassata;era diventata una piacevole abitudine.
da allora avevo deciso di rimettermi in forma,non che ne avessi un disperato bisogno,ma essere al centro delle fantasie sessuali di due così vigorosi giovanotti aveva fatto s**ttare in me quella vanità che mi portò a mettermi a dieta per perdere quei pochi chili in più e soprattutto iniziai di nuovo a fare palestra cosicchè in poco tempo tornai ad avere un fisico tonico.mi sentivo di nuovo giovane e bella.

fu così che un giorno mi telefonò mio nipote dicendomi che di li a poco avrebbero dovuto sostenere un difficilissimo esame e che necessitavano di una lezione da parte mia.li invitai a casa per il pomeriggio seguente.
mi preparai come se dovessi uscire,indossai un vestitino rosa pesca,misi sotto delle scarpe alte in vimini,sciolsi i miei capelli e usai un trucco molto semplice.
quando arrivò l’ora dell’appuntamento puntuale suonò il campanello;andai ad aprire e con mio enorme stupore mi trovai di fronte cinque ragazzi,tra cui mio nipote e Pietro.mi sorrisero tutti e mi diedero il buongiorno entranto.ci accomodammo in salotto;quattro si sedettero sul divano,mio nipote su di una sedia,ed io di fronte a loro su una piccola poltrona.
-allora di che esame si tratta?-esordii
-zia,abbiamo l’esame di biologia la settimana prossima,abbiamo bisogno che ci prepari.-disse mio nipote
-bene,e chi meglio di me allora-dissi
tutti risero,mi guardavano come un lupo guarda un’agnello,ma stavolta non sapevo se erano venuti per scopare o se davvero gli servisse una mano.decisi di essere prudente
-bene che argomento dovete portare?-
-i valori nutrienti dello sperma-disse uno di loro seduti sul divano
-cosa?-riuscii a dire
improvvisamente si alzarono e tirarono fuori i cazzi dai loro pantaloni
-zietta vogliamo farti bene un pò della nostra sborra-disse mio nipote
-in modo da sapere se ti toglie la sete-ripose un’altro ancora
ben presto mi trovai in mezzo al mio salotto,in ginocchio con cinque cazzi che mi circondavano
come al solito fu mio nipote il primo a farmi succhiare il cazzo,altri due mi presero le mani e cominciarono a farsi segare;Pietro si mise tietro di me in ginocchio e da dietro si riempì le mani con entrambe le le mie tette
-oh mangia e bevi zia-diceva
-Pietro tirale fuori le tette-diceva un’altro
-spostato falle succhiare un pò il mio-disse un’altro
e subito mi trovai un’altro cazzo in bocca,più piccolo rispetto a quello di mio nipote,ma mi scopava la bocca violentemente
-tiè,tieni troia,ahhhhhh,succhia tutto-
mi ritrovai con i seni che strabordavano dal vestitino,Pietro cominciò a stringermi i capezzoli
-come sei diventata soda Terry,ti fa bene il cazzo-diveva
misi una mano in mezzo alle gambe,spostai le mutandine e cominciai a tirarmi un ditale,ero bagnata,esentivo i miei umori scorrermi sulla mano.
Pietro mi lasciò i capezzoli,si alzò,mi tirò la testa indietro e mi appoggiò le palle in bocca.
-non ci avevi detto che tua zia fosse così troia-
-è una maiala,un pozzo senza fondo-rispose mio nipote
e come la prima volta mi piazzò il suo bestione fra le tette.
poi fu la volta di un’altro cazzo che non avevo mai provato,era di un ragazzo che sembrava molto timido,stava quasi in disparte fin’ora
-hey Giò,questo è il primo pompino della tua vita-gli gridarono
tutti risero.
-non poteva esserci una maestra più brava-rispose
stavo svezzando un nuovo bambino;glielo succhiai con amore materno
-oh Terry così mi fai venire subito- disse
lo tolsero dalla mia bocca e fu la volta del quinto cazzo.
-Terry voglio che mi metti un ditino nel culo mentre ,i succhi…-
così feci,gli succhiai la minchia e gli stimolai l’ano;lo sentivo gemere
-ahhhhh,ahhhhh così dai….ohhhhhhhh-
fu il primo a venire d’improvviso mi tolse il cazzo e mi spruzzo in faccia una grossa quantità di sborra…
-ahhhhhhh troia….
dopo di lui gli altri si misei in cerchio a masturbarsi davanti a me mentre continuavo a masturbarmi la figa
-zia zoccola ora ti sborriamo in faccia…-
fu la volta di mio nipote….
-apri la bocca..ahhhhhh-
mi sborrò credo un litro di sperma sulla lingua,mi riempì la bocca
dopo di lui prese a masturbarsi davanti alla mia faccia il terzo di cui non conosco il nome
-ah…eccola…si,si,si sborroooooo-
anche lui mi sborrò in pieno viso,sentivo che cominciava tutto a gocciolare sulle tette e sul vestito immaginavo che per terra ci vosse un lago.
fu il turno di Pietro.
-tieni troia!-
mi tenne i capelli e mi sborrò in fronte,ormai non ci vedevo più,avevo la faccia e la bocca piena di sperma caldo,una maschera.
poi infine fu il turno di Giò,il più timido.
-dai Giò battezzala anche tu…-
si masturbò ancora un pò e poi esplose con degli spruzzi violenti in pieno viso
-ahhhhhhhhh…ahhhhhhh godo!!!!!!-

-ed ora zia bevi tutto,facci sapere come ti senti dopo che faremo una relazione-disse mio nipote.

mi riempirono di sborra fino al colmo,ero sazia della loro sperma.
quella sera mi sentii un pò disturbata con lo stomaco.ma aloro ho sempre detto che mi sentii meravigliosamente.

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir

gaziantep escort antep escort izmir escort karşıyaka escort malatya escort bayan kayseri escort bayan eryaman escort bayan pendik escort bayan tuzla escort bayan kartal escort bayan kurtköy escort bayan ankara escort kayseri escort marmaris escort fethiye escort trabzon escort film izle bursa escort bursa escort bursa escort esenyurt escort avcılar escort ankara escort çapa escort mersin escort keçiören escort konuşanlar izle mersin escort kızılay escort escort ankara hack forum eryaman escort escort demetevler escort ankara escort bayan