Uncategorized

Le avventure di Boris – Capitolo 5

Le avventure di Boris – Capitolo 5
Capitolo 5
Boris e Tim

Vi ricordate del mio incontro con Tim per la prima volta nel ‘magazzino’ quando Filippo lo presentò per il nostro favoloso triangolo? Bene, da allora ci conoscemmo molto meglio!

Tim era un ragazzo nuovo, era venuto l’anno precedente dall’estero, Singapore o Hong Kong credo.
Non posso dimenticare il brivido che provai la prima volta che lo vidi ed ora era venuto (!) nella mia vita, offrendo un corpo favoloso che non sembrava mai soddisfatto.

Bene, dopo quel primo incontro avevo deciso che dovevo scoparmelo e sapevo che lui
lo voleva.
Ci rincontrammo per caso un paio di giorni più tardi. Avevo appena fatto la doccia dopo il tennis, era primo pomeriggio e lo vidi che stava attraversando il cortile per andare a una partita mentre stavo quasi per andarmene. Ritornai dentro e mi sedetti di fronte all’orologio. Tim era di corsa e mentre correva per il cortile guardai ogni sua mossa. Il mio cazzo si agitò nel vedere lo stesso bel culo, stretto nei pantaloncini bianchi, che solo pochi giorni prima io avevo toccato ed esplorato con le mie mani mentre i nostri uccelli si muovevano uno nella bocca dell’altro.

Sentii che se Tim avesse saputo che lo stavo guardando non avrebbe potuto fare uno show migliore. Desideravo fortemente fare l’amore con lui, sentire di nuovo la levigatezza della sua pelle dorata ed il calore di quel corpo vicino al mio.
Il primo game finì presto finito, ma invece di cominciarne un altro, lasciò il campo.

Lo aspettai fuori. Uscì presto, coi capelli bagnati dalla doccia ed un grande sorriso sul viso. Come volevo baciare quelle morbide labbra!
“Quanto tempo hai?” Chiesi.
“Per cosa?”
Penso di essere arrossito un po’.
“Puoi incontrarmi al vecchio blocco direi tra 10 minuti?”
“Diciamo 15 minuti. Devo andare a firmare per qualcosa prima.”
“Ok!” Dissi ammirando la sua rapidità di pensiero.

Camminai fino alla fine del viale e mi sedetti su una panchina ad aspettare, studiando per una lezione successiva. Faceva un po’ freddo e non riuscivo a concentrarmi, ma presto vidi Tim avvicinarsi, la borsa gettata su di una spalla. Sembrava uscire dai vestiti. I pantaloni neri allacciavano le sue lunghe gambe, diritte, muscolose ed il blazer sembrava stringere le spalle quadrate e larghe. Sembrava sprizzare energia sessuale e dove la camicia pendeva fuori dai pantaloni potevo vedere un po’ della sua dorata abbronzatura sufficiente a farmelo diventare duro come ferro.

Salimmo la scala di pietra della biblioteca per andare dove avevo la mia stanza segreta. Tim era davanti e guardavo con piacere il movimento del suo culo mentre saliva. La stanza principale era stata una volta una infermeria ma da quando la scuola era stata riorganizzata, veniva usata come deposito, ed io ne avevo una chiave! Aprii la porta, entrammo e la chiusi dietro di noi. La stanza era quasi completamente riempita da vecchie pareti divisorie ma dietro ad alcuni pannelli c’era un’altra porta ed io ne avevo l’unica chiave! Era la porta della mia stanza segreta. Entrammo ed io chiusi a chiave anche quella porta.

Faceva caldo là dentro. C’era una sola finestra che si apriva su una stradicciola che correva di fianco alla scuola. Solamente le vacche nel campo avrebbero potuto vederci, il mio cuore batteva forte! Tim gettò il suo blazer sul letto ed io lo avvolsi con le mie braccia tenendolo stretto e sentendo il caldo del suo torace attraverso la camicia bianca. Lui cominciò a ridere e mi tirò giù la giacca dalle spalle.
Le mie mani percorsero la bella curva del suo culo. Lo spinsi sopra il letto, baciandogli la nuca. Lui si inarcò e si appoggiò indietro tirandomi sopra di sé. Tutto il mio corpo sembrava consapevole dei megavolt di elettricità sessuale che c’erano nella stanza.

Ora eravamo ambedue inginocchiati sul letto ed io cominciai a slacciargli i pantaloni. Lui era ancora molto caldo per la partita e la doccia. Si spostò al bordo del letto per togliersi le scarpe. Il suo cazzo era rigido e pigiava, attraverso la patta, contro il suo addome dorato. Gli tolsi pantaloni e boxer e lui si sdraiò a pancia in giù sul letto. Era disteso di fronte a me, la testa appoggiata ad una guancia e occhi chiusi. Mi spogliai e mi sdraiai di fianco al suo corpo luccicante, così liscio ed invitante.
Cominciai a baciargli febbrilmente la schiena. La stanza sembrava essere diventata ancora più calda. La mia bocca gocciolò saliva nella piega del suo culo mentre la leccavo lungo la sua lunghezza. Sentii la sua reazione immediata, una vibrazione che mi faceva desiderare di baciarlo ancora di più. Mi mossi per baciarlo sulla bocca, assaggiando la sua dolce saliva ed inspirando il suo caldo alito.

Sembrò che ci baciassimo per un’eternità stringendo ed accarezzando l’altro. I nostri occhi erano aperti e sembrava stessimo guardando nell’anima dell’altro. La mia sensazione era di estasi e la faccia di Tim mostrava un sorriso felice ma misterioso. Le mie dita strisciarono sulla sua pelle dorata e trovarono l’ingresso del suo culo. L’espressione di Tim divenne più seria e morse il mio labbro inferiore.

“Ti vogli… ti voglio!” Mi sentii dire. Mi spostai in giù sul suo corpo così liscio e pigiai di nuovo la lingua nella sua fessura. Lui rispose allargando le gambe come per facilitarmi ed alzò leggermente il culo. La mia lingua leccò mentre avevo la faccia appoggiata alla sua natica sinistra. Cominciai a baciare il suo ingresso e pigiare dentro la lingua. La reazione di Tim fu di aprirsi leggermente ed io usai un dito per massaggiare intorno mentre la mia lingua gradualmente lo penetrava. Lui si aprì a sufficienza da permettermi di far scivolare la punta della lingua dentro e fuori. La sua respirazione divenne più rapida ed ora volevo solo scoparlo.

Io presi il tubo di lubrificante ed un preservativo dalla tasca dei pantaloni. Mi feci scivolare il condom sull’uccello e massaggiai con lubrificante il suo culo e la mia erezione. Strisciai su di lui fino a che il mio pene non fu pigiato contro il suo corpo. Mi abbassai sopra il suo caldo culo e cominciai ad affondare nel ragazzo. Lui si mosse per accettarmi ed io fui quasi immediatamente completamente dentro, con la curva del suo culo che spingeva contro la mia pancia. Era un momento di pura e semplice beatitudine.

Ci sdraiammo così, con la mia faccia vicino alla sua, io bisbigliai: “Ok?” e lui accennò col capo trasognato, come se si svegliasse da un sonno profondo, con la faccia che strofinava contro la mia. Tenendo la pancia pigiata contro il suo sedere, alzai il mio e mi tolsi per cinque centimetri. Poi lo penetrai di nuovo. Un sospiro di piacere sfuggì dalle sue labbra rosse ed io girai la testa per baciarlo.
“Scopami ora!” Disse molto semplicemente. Quindi cominciò una scopata fantastica.

Quando il mio cazzo duro si mosse dentro e fuori di Tim, tutto il mio corpo fu innalzato al paradiso. Mi sentii diventare leggero. Non ero consapevole di muovermi. Tutti ciò che sentivo era un formicolio ed un calore che fluivano nel mio corpo. Ora lui stava rispondendo ai miei movimenti col suo ritmo ed io sentii che eravamo uniti in un incantesimo magico. Mi trovai a baciare la sua schiena, il collo ed a leccare intorno al suo orecchio. Le mie mani carezzava anche le sue braccia. Mi sentii gridare: “O Dio, sto venendo” E sentii i nostri corpi sollevarsi come colpiti da un terremoto. Poi all’improvviso mi sembro di fluire fuori di me, di vuotarmi in Tim e mi strinsi con forza al suo corpo sudato. Ambedue affondammo nella immobilità mentre il nostro respiro si acquietava.
“O, Tim, è stato fantastico!”
“Ma questo non lo è…” Disse Tim indicando la pozza di sperma in cui giaceva.
Ci alzammo, ci vestimmo, ci baciammo e poi ci separammo per continuare la nostra giornata.

Bir yanıt yazın

E-posta adresiniz yayınlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir

marmaris escort fethiye escort trabzon escort kayseri escort film izle izmir escort izmir escort izmir escort antep escort gaziantep escort çapa escort şişli escort sex hikayeleri eryaman escort keçiören escort kocaeli escort kocaeli escort otele gelen escort etimesgut escort mecidiyeköy escort yenibosna escort taksim escort mecidiyeköy escort şişli escort bakırköy escort Escort ankara Ankara escort bayan Ankara rus escort Eryaman escort bayan Etlik escort bayan Ankara escort bayan Escort sincan Escort çankaya etlik escort etimesgut escort hurilerim.com Escort bayan Escort bayan bahisu.com girisbahis.com Escort escort escort escort escort travestileri travestileri balçova escort alsancak escort gaziemir escort bornova escort konak escort buca escort karşıyaka escort mersin escort görükle escort bayan porno izle görükle escort bayan bursa anal yapan escort bursa escort bursa escort bursa escort bursa escort şişli escort sex izle brazzers rokettube Anadolu Yakası Escort Kartal escort Kurtköy escort Maltepe escort Pendik escort Kartal escort porno beylikdüzü escort Antalya escort istanbul travesti istanbul travesti istanbul travesti ankara travesti Moda Melanj